Silvie & Chérif Defraoui. Cartographies des contrées à venir. 1989. Foto di Enrico Cocuccioni. Rassegna internazionale del video d'autore. Taormina.
Silvie & Chérif Defraoui. Cartographies des contrées à venir. 1989. Foto di Enrico Cocuccioni. Rassegna internazionale del video d'autore. Taormina.

1989 | CARTOGRAPHIES DES CONTRÉES À VENIR

Le immagini del film si spostano e si incrociano sul tavolo. Battelli di linea1 seguono tracce senza fine. Navigano fra le correnti avverse e si possono vedere in un senso o in un altro.
Al centro la sfera di cristallo fa combaciare il diritto e il rovescio dello sguardo. Dice la verità. Nella sua luce Cristoforo Colombo comprende di aver davvero scoperto il Giappone, il supermercato si richiude sulla Lampada di Aladino e si apre sull’allestimento di un’ Esposizione universale permanente. Gli stereotipi sono oggetti di malaugurio, le contrade future sono sempre nel nostro presente.
Silvie & Chérif Defraoui, Cartografia delle contrade future

Ed è sempre un gioco, di azzardo e di lettura quello che hanno mostrato i Defraoui con la loro installazione cartographies des contreès à venie in cui un piano immacolato di una tavola fa da schermo di proiezione ad uno scanner che manda una mano di tarocchi, una sfera di cristallo si aggiunge, al centro della tavola imbandita per l’ arcano da svelare.
Mario de Candia, L’arte nel video, «la Repubblica», 27 settembre 1989

Video proiettore, tavolo con sedia in stile coloniale, una sfera di cristallo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.